Crea sito

Coronavirus, indiscrezioni governative: chiusi bar, ristoranti e palestre. Lockdown di fatto, questo il piano del governo

Un altro passo verso illockdown. Di fronte alla salita del numero dei contagi, il governo sta valutando chiusure “mirate” e serrate anche nel settore dei servizi, dai negozi alle palestre, spiega il Corriere della Sera. Unico paletto: “Tenere aperte le scuole e le attività produttive”, almeno finché i numeri non saranno incontrollabili e le terapie intensive non torneranno  ai livelli drammatici di marzo. “Soltanto in questo caso si potrebbe pensare infatti di richiudere tutto ma al momento, assicurano gli esperti, siamo lontani da un simile scenario”, assicura il Corsera. Nel frattempo, nella lista  nera finiscono le aree della movida e degli assembramenti notturni, “comprese le feste private senza escludere possibili limitazioni nel numero dei partecipanti”.

“Solo tra un paio di settimane si avrà il quadro chiaro degli effetti causati dalla riapertura delle scuole“, si sottolinea. E con il contagio che avanza, diventerebbero “inevitabili” le limitazioni per bar e ristoranti, fino alla chiusura anticipata. Prima si passerà però dalla “limitazione dei posti a tavola proprio per favorire il distanziamento” e le misure riguarderanno anche le feste private come i compleanni, i matrimoni e i battesimi, a partire dal divieto di organizzare buffet.

Pubblicato da edizioni24

Gaetano Daniele già Editore de Il Fatto e Il Notiziario (Settimanali per la distribuzione gratuita) Amministratore Il Notiziario e ith24.it Per contattare ith24 scrivere a: [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.