Crea sito

Con l’estate aumentano. Banda di rom senza freni: rapine, assalti ai bancomat. I campi come base. Uno è fuggito, ora è latitante

Rapine, auto di lusso di grossa cilindrata, spesso utilizzate per la commissione di altre . Assalti agli sportelli Bancomat di diversi istituti bancari dell’hinterland milanese. Ma non solo. I malviventi – di etnia rom -facevano di tutto. Ora hanno ricevuto un’ordinanza di custodia cautelare in carcere.

Per gli assalti, i criminali ricorrevano alla tecnica dell’esplosione con acetilene. Le rapine sono state tutte commesse nel mese di febbraio 2020. Per l’esecuzione dell’ordinanza di custodia in carcere, gli agenti della squadra mobile di Milano sono stati coadiuvati da oltre un centinaio di uomini delle squadre mobili di Bergamo, Pavia e Piacenza. Due i campi nomadi sottoposti ai controlli odierni: quello di via Martirano e quello di via della Chiesa Rossa.

Una situazione ingestibile, soprattutto con l’estate alle porte e con gli italiani che si concedono una vacanza, il rischio aumenta.

Faceva parte della banda anche un 32enne, individuato come esecutore materiale delle rapine delle auto di lusso. Il ragazzo si avvaleva della complicità dei due giovani, un 19enne e un 18enne che agivano sotto le rigide direttive del primo. Per incutere timore nei confronti delle vittime, sfoderava la sua imponente stazza fisica. Dei 6 destinatari dell’ordinanza di custodia cautelare, il 45enne si è reso irreperibile ed  è attivamente ricercato.

Pubblicato da edizioni24

Gaetano Daniele già Editore de Il Fatto e Il Notiziario (Settimanali per la distribuzione gratuita) Amministratore Il Notiziario e ith24.it Per contattare ith24 scrivere a: [email protected]

Una risposta a “Con l’estate aumentano. Banda di rom senza freni: rapine, assalti ai bancomat. I campi come base. Uno è fuggito, ora è latitante”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.