Crea sito

Complotti e bugie in maggioranza. Sulla lettera di Nicola Zingaretti sul Mes al Corriere della Sera, Conte era allo scuro. Ormai il PD è uscito allo scoperto. Siamo ai titoli di coda

Ormai all’interno della pseudo maggioranza di governo, ognuno Va per fatti suoi. Cani sciolti. Tutti contro tutti, mentre famiglie e imprese falliscono.

Al centro delle polemiche, i dieci punti sul Mes di Nicola Zingaretti, scritti in una lettera al Corriere della Sera. La maggioranza quindi è sul fondo salva-Stati è ancora spaccata. Anzi sono ai ferri corti.

Così la linea del presidente del Consiglio Giuseppe Conte è sempre più quella di evitare una votazione in aula sul Mes da qui a metà mese, per arrivare almeno fino a settembre,

La paura principale ed evitare il voto per non andare sotto e dimostrare di non essere all’altezza della situazione difronte ad un Europa a cui aveva dato garanzie.

La delusione maggiore, è stato il comportamento di Zingaretti, scrive l’avvocato dei 5 Stelle Marco Travaglio sul Fatto quotidiano: “Pare che non si sia neppure premurato di avvertire il premier, che aveva appena ribadito le perplessità non tanto sullo strumento in sé, quanto sulla convenienza di chiederlo noi soli. E aveva spiegato che è meglio attendere le mosse degli altri partner Ue, per non restare isolati a tendere il cappello come accattoni alla fame. Già, perché il Mes è fatto apposta per Paesi in stato prefallimentare: chi lo chiede ammette di non farcela da solo e dà un pessimo segnale ai famosi “mercati”. 

Ma questo cosa cavolo c’entra? Se l’Italia ha bisogno non è che deve prima far morire di fame gli italiani, così non dimostra di aver tesò il cappello. Perché nascondere le difficoltà se l’Italia è in difficoltà?

Milioni di lavoratori non riescono a combinare il pranzo con la cena, allora che facciamo pur di dimostrare di non aver bisogno, li buttiamo in mezzo a una via?

Per carità. Meglio ridare subito la parola ai cittadini e toglierci questi incompetenti, difesa compresa dai piedi, senza idee e senza programmi.

Pubblicato da edizioni24

Gaetano Daniele già Editore de Il Fatto e Il Notiziario (Settimanali per la distribuzione gratuita) Amministratore Il Notiziario e ith24.it Per contattare ith24 scrivere a: [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.