Colpo di scena alle Olimpiadi, la Simone Biles si ritira prima del tempo: “Ho i demoni nella testa, devo fare i conti con loro”

La superstar degli Stati Uniti Simone Biles si è ritirata dalla finale olimpica a squadre di ginnastica. Biles ha gareggiato al volteggio nella prima rotazione, ottenendo un punteggio piuttosto basso dopo un errore, e poi ha lasciato l’arena, tornando con un piede pesantemente fasciato e lasciando Jordan Chiles prendere il suo posto alle parallele asimmetriche.

“Devo fare ciò che è giusto per me e concentrarmi sulla mia salute mentale e non mettere a repentaglio la mia salute e il mio benessere” ha detto la ginnasta statunitense spiegando così il suo forfait per la prova a squadre. La Federazione statunitense aveva parlato di “un problema medico” aggiungendo che le condizioni di Biles sarebbero state valutate giorno per giorno.

“Non ho più fiducia in me stessa come prima. Non so se è una questione di età. Sono un po’ più nervosa adesso quando salgo in pedana“, aggiunge la pluricampionessa olimpica prima di scoppiare in lacrime: “Sento che non mi sto divertendo più come prima. So che questi sono i Giochi volevo farli, ma in realtà sto partecipando per altri, più che per me. Mi fa male nel profondo che fare ciò che amo mi sia stato portato via. Non appena salgo in pedana siamo solo io e la mia testa… e lì ci sono demoni con cui devo confrontarmi“.

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.