Che “Satira tira” Le Veline di ith24 Olga e Dragonessa affrontano il tema “Corna e Covid”

Non sono diminuiti i tradimenti: sono semplicemente cambiati. Se da una parte ci sono i siti d’incontri online che fanno segnare un clamoroso aumento di iscrizioni, il +300% secondo una recente ricerca, dall’altra c’è il Covid che ha reso più complicate le occasioni buone per gli incontri extraconiugali.

La convivenza forzata e, in alcuni casi, il telelavoro hanno portato all’esplosione di tensioni latenti in molte coppie: sono però diminuiti quelli che si rivolgono agli investigatori privati per ‘certificare’ le corna con immagini, pedinamenti e intercettazioni.

Chiaro che le occasioni per vedersi di nascosto, con tutte le limitazioni dell’ultimo anno, sono minori: è più difficile farla franca, insomma. Inoltre, con l’economia che va a rotoli, è più raro trovare persone disposte a spendere per un’indagine privata sui comportamenti del coniuge. Si aspettano probabilmente tempi migliori per indagare su un amante da smascherare.

Ci sono comunque diversi campanelli d’allarme ‘domestici’ per scoprire se il partner fa il doppio gioco: È importante fare attenzione ai dettagli ai cambiamenti comportamentali o a un miglioramento improvviso nell’aspetto. Ancora più rilevanti sono i segnali legati allo smartphone, elemento ormai centrale nella vita di ognuno di noi. Se si cambia spesso il codice di sblocco, se ci si porta il telefono sempre dietro anche quando si va al bagno, senza lasciarlo alla portata del coniuge e si va sui sociali spesso, anche in orari strani, c’è da insospettirsi.

Ma non c’è solo l’infedeltà coniugale, c’è anche lo spionaggio industriale che rappresenta una delle principali tematiche su cui lavorano le agenzie investigative private. Il telelavoro che ha cambiato le abitudini di molti lavoratori, più distanti dal controllo diretto del datore di lavoro: Succede che alcuni lavoratori non siano del tutto onesti nel loro impegno a domicilio provocando danni anche notevoli alle aziende, i dipendenti, avendo a disposizione dati sensibili tra le mura di casa, sono tentati dai comportamenti illeciti con più facilità. Considerando anche l’incertezza economica è chiaro che in questi mesi abbiamo registrato più tentazioni di ‘vendersi’ alla concorrenza rispetto a un periodo di normalità.

L’emergenza pandemica ha naturalmente reso più complicata l’attività d’investigazione ‘tradizionale’ che i vari Dpcm non hanno comunque mai limitato le attività.

E sul tema, non poteva mancare la Satira di Olga e la Dragonessa, le veline di ith24, che ne sanno sempre una più del Diavolo.

È satira, su, divertiamoci un po. Anche perché come diceva il grande principe della risata De Curtis: siano nati tutti cornuti. Però meglio non averle. Perché molti le hanno e non lo sanno. E fingono che vada tutto bene. Si, Madama la Marchesa. L’importante è crederci. L’importante è non essere consapevoli, ma felici. E come disse “Squachiome ad un amico: “cazzo, io lo sapevo ma fingevo di nulla, ora che me l’hai detto, non posso più fingere di non averle”

RIDIAMO TUTTI CHE CI PASSA

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.