Champions, il Milan viene travolto dal Chelsea che vince 3-0. La Juve batte 3-1 il Maccabi


Il Milan di Stefano Pioli, con diverse assenza fondamentali, cade pesantemente a Stamford Bridge sotto i colpi del redivivo Chelsea di Potter che vince per 3-0 grazie alle reti di Fofana, nel primo tempo, e di Aubameyang e James nella ripresa. Il Diavolo privo dei titolari Maignan, Calabria e Theo Hernandez non è riuscito a sviluppare come di conseuto la propria manova a cospetto di un avversario che ha invece imposto il ritmo dal primo all’ultimo minuto.

Il Milan ha provato a giocarsi le sue carte e la vera grande chance, che avrebbe potuto riaprire la partita, è stata fallita nel recupero del primo tempo, sull’1-0 per il Blues, da Rade Krunic che l’ha sparata alle stelle da pochi passa dopo la parata di Kepa sul tiro di De Ketelaere. Nel prossimo match, in programma martedì 11 ottobre, i rossoneri ospiteranno proprio i Blues per cercare la rivincita: sarà fondamentale non perdere e anzi vincere darebbe quello slancio necessario per puntare alla qualificazione agli ottavi di finale di Champions League.

Nell’altro match di giornata il Salisburgo batte 1-0 la Dinamo Zagabria e si prende la testa del girone con 5 punti, uno in più proprio di Milan e Chelsea a quota 4, ultimi i croati a quota 3. La qualificazione, dunque, è aperta più che mai e già nel prossimo turno i rossoneri non potranno più sbagliare per non compromettere la situazione nel girone E.

Chelsea: Kepa; Fofana (40′ Chalobah), Thiago Silva, Koulibaly; James, Loftus-Cheek, Kovacic (65′ Jorginho), Chilwell; Mount (72′ Havertz), Sterling (74′ Broja); Aubameyang (65′ Gallagher)

Milan: Tatarusanu; Dest, Kalulu, Tomori, Ballo-Toure; Tonali, Bennacer (73′ Pobega); Krunic (66′ Gabbia), De Ketelaere (66′ Rebic), Leao (73′ Rebic); Giroud (73′ Origi)

Reti: 24′ Fofana (C), 56′ Aubameyang (C), 62′ James (C)

Annullato un gol a Mount al 30′ per fuorigioco

La Juventus di Massimiliano Allegri rialza la testa anceh in Europa, ottiene la prima vittoria in queta edizione della Champions League. I bianconeri liquidano per 3-1 gli israeliani del Maccabi Haifa e si rilancia parzialmente nel proprio girone. A decidere la partita le reti firmate da Adrien Rabiot, autore di una doppietta, e Dusan Vlahovic (al serbo è stato anche annullato un gol al 64′ per fuorigioco).

Nell’altro match di serata il Benfica impone il pareggio al Psg di Messi-Mbappé-Neymar e sale a quota 7 punti a pari merito con i parigini, a quota 3 la Vecchia Signora, israeliani fermi a 0. Nel prossimo match i ragazzi di Allegri dovranno vincere in trasferta contro il Maccabi e sperare che il Psg batta il Benfica. Nelle ultime due partite, poi, i bianconeri dovranno cercare di fare almeno quattro punti per strappare il pass per gli ottavi di finale anche se la situazione resta ancora delicata in casa Juventus.

Juventus: Szczesny; Cudrado (64′ Bonucci), Bremer, Danilo, De Sciglio; McKennie, Paredes, Rabiot; Di Maria, Vlahovic (73′ Kean), Kostic (64′ Locatelli).

Maccabi Haifa: Cohen; Sundgren, Seck, Batubinsika, Goldberg, Cornud; Mohamed, Chery, Tchibota, Pierrot

Reti: 35′ e 83′ Rabiot (J), 50′ Vlahovic (J), 75′ David (M)

Annullato un gol per fuorigioco a Vlahovic al 64′

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.