Caso Saguto, piovono condanne: 8 anni e 10 mesi di carcere all’ex-giudice che gestiva i beni sequestrati. Sei anni e mezzo al marito

Otto anni e 10 mesi di carcere all’ex-giudice Silvana Saguto, accusata di avere guidato il ‘cerchio magico‘ nella sezione Misure di prevenzione del Tribunale di Palermosei anni e mezzo per il marito, Lorenzo Caramma4 mesi al figlio della coppia, Emanuele Caramma.

Chiamata a esprimersi sulla famiglia del giudice che gestiva molto disinvoltamente  i beni sequestrati, la Corte d’Appello di Caltanissetta dopo 4 ore di camera di consiglio ha deciso di aumentare, sia pure di poco, la condanna alla donna. Che, imputata di corruzioneconcussione e abuso d’ufficio, si è vista aumentare la penagiacché in primo grado era stata condannata a 8 anni e 6 mesi.

Oltre all’ex-giudice è stato condannato anche l’ex-re degli amministratori giudiziari, l’avvocato Gaetano Cappellano Seminara, che ha avuto 7 anni e 7 mesi, un mese in più del primo grado.

Confermata poi la pena a 3 anni di reclusione per l’ex prefetta di Palermo Francesca Cannizzo e per il docente dell’Università Kore di Enna ed ex-amministratore giudiziario Carmelo Provenzano, che in primo grado era stato condannato a 6 anni e 10 mesi.

Condannati anche a un anno e 4 mesi Walter Virga, giovane amministratore giudiziario, figlio del giudice Tommaso Virga, processato in uno stralcio e assolto

Quattro anni e 2 mesi per l’amministratore giudiziario Roberto Santangelo, e 2 e 8 mesi al tenente colonnello della Guardia di finanza Rosolino Nasca. Un anno e dieci mesi per il preside della facoltà di Giurisprudenza di Enna Roberto Di Maria. E ancora, 2 anni e 8 mesi per Maria Ingrao, la moglie di Provenzano e Calogera Manta, la cognata..

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.