Crea sito

Caso O. E. I, aperto procedimento penale a carico del padre. I reati: truffa. L’ex marito: “finalmente la legge inizia a fare il suo corso”

Al via il processo per truffa a Carlo Infante, il padre di O. E. I, la raggazza madre di 32 anni di Ercolano che finse finte violenze per tutelare le sue molteplici relazioni extraconiugali avviate attraverso Facebook. Anche se da indiscrezioni pare essere indagata dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere per gli stessi reati a seguito di finte buste paga.

Il procedimento penale si è aperto a Lagonegro dove i legali dell’ex marito della O. E. I hanno già presentato memorie e prove. Infatti, in base alla documentazione prodotta sul posto i pubblici ministeri non hanno avuto nessun dubbio affinché vengano chiarite le responsabilità del pluripregiudicato che, proprio pochi mesi fa ha finito di scontare una condanna a 16 mesi per truffa aggravata e continuata insieme alla moglie. Un vizio di famiglia verrebbe da dire.

Tra le operazioni al centro dell’indagine anche minacce di morte all’ex marito solo perché a settembre del 2020 all’interno di una casetta mobile esternò la volontà di lasciare definitivamente la O. E. I non più in grado di dedicarsi al figlio a seguito delle sue relazioni avviate attraverso Facebook come quelle avvenute nel mese di ottobre, assentandosi dal figlio per più di due giorni a settimana. Anche se poi userà la tecnica del finto vittimismo: “mio marito mi teneva segregata in casa”. Dal 1° ottobre 2020 al 19 ottobre 2020 la Elisabetta alias Elisa Betta, si è assentata dal figlio e quindi dalla casa coniugale per 7 giorni, mentendo sistematicamente sulle uscite e sul fine degli spostamenti. Altro che padre padrone, percosse subite e segregazioni. (Audio e Vodeo già depositati).

“Finalmente. Serenità, coscienza a posto e, quindi, fiduciosa attesa del giudizio nei confronti di una famiglia senza morale che ha sempre navigato nella menzogna e nell’illegalità. È solo un primo tassello di una lunga serie. E vi prometto che ne vedremo delle belle. Salteranno fuori parecchi complici, molti dei quali inaspettati”. Così l’ex marito della Olga Elisabetta.

Insomma, per Carlo Infante si mette veramente male, dopo le molteolici condamne definitive, ultima qiella recente per truffa, ritorna alla sbarra con un nuovo procedimento penale.

Pubblicato da edizioni24

Gaetano Daniele già Editore de Il Fatto e Il Notiziario (Settimanali per la distribuzione gratuita) Amministratore Il Notiziario e ith24.it Per contattare ith24 scrivere a: [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.