Crea sito

Caso “Di Lorenzo-Elisabetta Infante”, minacciato di morte il marito: “se non togli subito il nome Di Lorenzo dal sito ti spariamo in testa”. Una esecuzione?

Sì passa alle maniere pesanti. Il caso Olga Elisabetta Infante, la ragazza madre di 32 anni di Ercolano, si complica. Anche se bisogna fare chiarezza: si è innocenti fino a prova contraria. Ma di Di Lorenzo sul Sito ith24 figura solo il fidanzato, amico o altro della Elisabetta.

Lunedi 11 gennaio. Il marito della Olga Elisabetta si trovava a Cassino per commissioni varie. La mattina non era riuscito a depositare una querela nei confronti della stessa Elisabetta, per tempo. La coincidenza vuole che nel tardo pomeriggio il Comando Carabinieri di Caserta telefona al marito della Elisabetta a seguito di una demuncia presentata dallo stesso nei confronti di Carlo Infante, il padre della Elisabetta, in merito ad un furto subito in casa e a delle minacce. (Denuncia depositata il 22 ottobre scorso). A quel punto decide di tornare a Caserta visto che dev’essere ascoltato anche dal comando carabinieri. Giunto a Caserta intorno alle 19.15, si reca in Questura per depositare la denuncia nei confronti della Elisabetta che non era riuscito a depositare la mattina. Nulla di fatto. Dopo aver atteso per circa 30 minuti, decide di ritornare il mattino seguente in modo da depositare la querela in Questura ed essere ascoltato il pomeriggio dai Carabinieri. Giunto in Questura intorno alle 12.00, a causa di un arresto, attende fino alle 14.30 prima di depositare la denuncia. Uscito dalla Questura si reca presso una tavola calda nei pressi di Via Laviano, adiacente il Comando Carabinieri. Dopo aver consumato, decide di ritirarsi a casa per farsi una sciacquata e, giunto all’altezza del mercato rionale vieme affiancato da uno scooter Liberty senza targa con a bordo due uomini. Capisce che qualcosa non andava, temeva si trattasse di una rapina. Lo scooter gli si piazza davanti fino a farlo fermare. Tutto avviene in una frazione di secondI. Il passeggero dello scooter scende, si avvicina alla portiera e gli punta una pistola: “E rat già tropp fastidio, liev subito o nomm e Di Lorenzo ro giurnal altrimenti la prossima volta ti spar n’cap”. (Togli subito il nome di Di Lorenzo dal giornale altrimenti ti sparo in testa). Risale sullo scooter e sfrecciano in direzione Via Cappuccini.

Lo scooter di colore panna non riportava la targa. Una minaccia a mano armata. Ora bisogna capire chi sono i mandanti, se il fidanzato, amico o conoscente della Elisabetta o la stessa famiglia Infante?

Vista la gravità dei fatti, i legali del marito della Elisabetta presenteranno Querela direttamente in Procura.

“Le minacce di morte mi fanno l’effetto contrario, mi caricano ancor di più. Posso circostanziare i fatti e posso girarmi intorno per vedere se c’erano testimoni, ma non posso dire con certezza chi sono i mandanti. Certo. Il nome Di Lorenzo l’ho sentito dire da mia moglie (mi auguro ancora per poco viste le denunce in corso ed il ricorso giudiziale). Dovrebbe essere il suo fidanzato, ma non ho la certezza matematica. Non conosco altri Di Lorenzo e la coincidenza vuole che i fatti si siano verificati a seguito di Post pubblicati da ith24. Ora sarà compito degli organi competenti indagare su quanto accaduto. Dalle utenze telefoniche intestate alla Elisabetta e a quelle del padre che, come ricordato da voi già ebbe modo di minacciarmi, anche attraverso mio figlio, come gli audio depositati al Comando Carabinieri. Ho già consegnato le utenze in Procura, i Link Facebook cancellati dalla stessa e dai suoi amici. Dalle utenze whattsappintestate a lei e al padre. Si indaghi. Da un audio in mio possesso, già nel 2017 la mamma della Elisabetta, in una telefonata, esclamò: “adda muri..” (deve morire). Si Indaghi. Ho sempre avuto fiducia nelle Forze dell’Ordine e nella magistratura”. Così il marito della Elisabetta a ith24.

L’aggressione al marito con una bottiglia di vetro, poi sferra un cazzotto e graffia tutta l’auto del marito.

Pubblicato da edizioni24

Gaetano Daniele già Editore de Il Fatto e Il Notiziario (Settimanali per la distribuzione gratuita) Amministratore Il Notiziario e ith24.it Per contattare ith24 scrivere a: [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.