Caserta, io vado sul sicuro: “Pasticceria Mungiguerra” (La Polacca dal 1926)

Ai tempi dell’università, sbarcare dalla provincia a Caserta per la prima colazione non era solo una faccenda di gusto, anche di udito; con l’infernale rumore di tazzine e cucchiaini che componevano un concerto di triangoli a cassa dritta, e di olfatto; con l’aroma di caffè mescolato a quello dolce della pasticceria.

Credo sia iniziata in quel momento di iper-stimolazione sensoriale la mia passione per la Caserta che si risveglia e cerca, al bar, la carica per affrontare la giornata.

Il casertano medio, va detto, ha un selvaggio istinto alla personalizzazione: peggio delle varianti sulla pizza margherita ci sono solo le mille e una elucubrazioni sul caffè che uccidono i sogni di gloria dei baristi delle caffetterie. L’espressione che assumono a volte, alla Rovazzi di “tutto molto interessante”, sono comprensibili.

Se di riti e abitudini al limite del disturbo ossessivo compulsivo è fatta la colazione, di locali selezionati va composta la rosa delle scelte per non sbagliare neanche un colpo. Ecco, la mia colazione perfetta, con la Polacca a farne da padrona, inconfondibile, inimitabile, è stata ed è a tutto oggi dalla Pasticceria “Mungiguerra”

La Pasticceria Mungiguerra Caserta è un’istituzione sia per quanto riguarda le torte, ma in particolare per la sua famosa “Polacca” su piazza dal 1926. Il locale è arredato con cura ed eleganza e la gentilezza del personale è un ulteriore incentivo.

La Pasticceria Mungiguerra Caserta è un’istituzione sia per quanto riguarda le torte, ma in particolare per la sua famosa “Polacca” su piazza dal 1926. Il locale è arredato con cura ed eleganza e la gentilezza del personale è un ulteriore incentivo.

Punto di riferimento non solo per i casertani. L’idea dell’imprenditore aversano Nicola Mungiguerra è quella di ibridare la formula del cocktail bar con una proposta di alta pasticceria di produzione propria in abbinamento fondata sulla pasticceria salata e dolce, in effetti, rimandava al successo di una nicchia di ristorazione già ben rappresentata all’estero, ma poco esplorata in Italia.

Fermarsi da “Mungiguerra” è come riscoprire il piacere di una pasticceria d’altri tempi, nel quale è possibile gustare tante preparazioni uniche sotto ogni punto di vista e in grado di rispondere in modo adeguato alle proprie esigenze.

Ogni pasta è fresca e farcita con ingredienti naturali e inoltre occorre sottolineare il fatto che, il locale stile moderno, offre quel clima di serenità unico che non deve essere assente.

l luogo ideale nel quale recarsi se si preferisce un tipo di pasticcini dalle dimensioni contenute. Dolci in versione mignon e classici in grado di rispecchiare perfettamente tutte le esigenze di palato, senza tralasciarne nemmeno una: dai piccoli cannoncini alle americane versione ridotta, la varietà non è mai assente.

Una pasticceria dove il piacere di gustare una buona varietà di dolci non viene assolutamente a mancare ma, al contrario, tende a essere assai presente.

Ogni dolce viene presentato con aspetto unico e soprattutto con un aroma da lasciare pochissimo spazio ai dubbi di ogni genere.

Cioccolato, crema al pistacchio e diverse altre preparazioni fanno in modo che il buon sapore possa essere una delle caratteristiche uniche che fanno in modo che ogni tipologia di dolce sia piacevole.

Prima degli acquisti è possibile degustare alcuni prodotti artigianali, ma questa pasticceria non ha davvero bisogno di presentazioni.

La Pasticceria Mungiguerra è in Via Giuseppe Maria Bosco 94, Caserta.

Per Info e prenotazioni: 0823.356401

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.