Caro energia, Meloni: “sono ottimista”. E sui ministeri, FdI: “Non parliamo di nomi”

Giornata di lavoro e di incontri per Giorgia Meloni, che si sta occupando di vari dossier a cominciare dal caro energia. Ne danno notizia fonti di Fratelli d’Italia riassumendo gli impegni della giornata della leader. “Quest’oggi il presidente di Fratelli d’Italia ha incontrato presso il suo ufficio di Montecitorio il segretario della Lega, Matteo Salvini. Il colloquio, durato circa un’ora, è stato il primo dopo la vittoria del centrodestra alle elezioni politiche e si è svolto in un clima di grande collaborazione e unità di intenti. Entrambi i leader hanno espresso soddisfazione per la fiducia data dagli italiani alla coalizione e hanno ribadito il grande senso di responsabilità che questo risultato comporta. Meloni e Salvini hanno fatto il punto della situazione e delle priorità e urgenze all’ordine del giorno del governo e del Parlamento”. Salvini dopo l’incontro non ha rilasciato dichiarazioni. Meloni, intercettata dai cronisti all’uscita dal suo ufficio al palazzo dei gruppi parlamentari, ha solo fatto una battuta: “Io sono sempre ottimista, mi ha portato fin qui”.

Durante la giornata, proseguono le stesse fonti, Meloni ha fatto un punto con i suoi collaboratori. “Particolare attenzione è stata riservata ai dossier del caro energia e approvvigionamento energetico anche alla luce dei recenti sviluppi in ambito internazionale”, viene spiegato. “Non si è parlato né oggi e né in questi giorni di nomi, incarichi, attribuzioni di deleghe né separazioni di ministeri”, rimarcano le fonti di Fdi.

Prive di fondamento – rimarcano da FdI – “i retroscena di stampa su presunti veti, così come le notizie già smentite da Palazzo Chigi su un ‘patto’ Meloni-Draghi“. Su questo nel corso della mattinata Giorgia Meloni aveva già fatto un post su Facebook: “Trovo abbastanza surreale che certa stampa inventi di sana pianta miei virgolettati, pubblicando ricostruzioni del tutto arbitrarie. Si mettano l’anima in pace: il centrodestra unito ha vinto le elezioni ed è pronto a governare. Basta mistificazioni”.

Infine, da Via della Scrofa segnalano che “dopo le congratulazioni arrivate ieri sera dal presidente dell’Ucraina Zelensky (che seguono, tra le altre, a quelle del primo ministro della Repubblica Ceca e presidente di turno dell’Ue, Fiala; del primo ministro del Regno Unito Truss; del premier della Polonia, Morawiecki) si sono aggiunte in queste ore anche quelle del primo ministro dell’India, Modi”. Meloni ha risposto a tutti, ringraziandoli su Twitter.

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.