[Cara Silvia, brucia quella busta della spazzatura verde] Anche l’Ue bastona l’Italia sul riscatto pagato per Silvia Romano: ”È un problema” E Di Maio corre ai ripari: “Perché è stato pagato un riscatto? Non mi risulta”

By Fabio Vacca (per ith24)

Anche l’UE si scaglia contro l’italia in merito al riscatto pagato per la liberazione di Silvia Romano, la cooperante rapita in Kenya e rilasciata dopo 18 mesi di prigionia. Infatti, da Bruxelles, l’alto rappresentante dell’Ue per gli affari esteri, Josep Borrell, è stato chiarissimo: “il presunto pagamento del riscatto da parte delle autorità italiane per la 25enne milanese rappresenta un enorme problema per l’Europa intera”.

La spiegazione è semplice: quei 4 milioni di euro in mano a Al Shabaab, come dichiarato dal portavoce Ali Dehere, rappresentano una minaccia ulteriore per il mondo intero. E non solo. Ma rappresenta un’offesa anche alla memoria dei nostri militari caduti.

Per non parlare della busta della spazzatura verde indosso alla giovane Silvia Romano. Una offesa non solo alle donne islamichea ma a tutte le donne del mondo.

Dopo la strigliata arrivano le dichiarazioni del ministro degli Esteri Di Maio: “non mi risulta nessun pagamento”. Forse oltre al pagamento, aggiungiamo noi, dovrà esserci stato anche uno scambio di prigionia. Perché 4 milioni sono troppo pochi.

Cara Silvia, rimani fedele all’Islam, ma brucia quella busta della spazzatura verde, che nulla ha a che fare con l’Islam.

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

3 Risposte a “[Cara Silvia, brucia quella busta della spazzatura verde] Anche l’Ue bastona l’Italia sul riscatto pagato per Silvia Romano: ”È un problema” E Di Maio corre ai ripari: “Perché è stato pagato un riscatto? Non mi risulta””

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.