Crea sito

Capitan Nessuno, l’eroe delle TF-45, ci parla del suo collega dipendente dall’alcol: “I fratelli non si lasciano mai soli, il tempo è solo scandito dalle lancette”

By Giuseppe Tricarico

Capitan Nessuno, il comandante delle Forze Speciali italiane, non è solo un eroe in divisa (TIER1). Sotto quella divisa si cela un uomo di razza. Di quelli rari. Potremmo restare per giorni e giorni a scrivere della sua umanità. Dei suoi encomi sul campo, e del suo grande cuore. Ma a lui non piace. Non vuole essere chiacchierato. Ma vengo comunque autorizzato dall’editore del sito Ith24.

“Un po’ di tempo fa, un uomo in divisa che usciva dalla sua caserma, mentre stava per montare in macchina, venne fermato da un ubriaco”. Inizia così Capitan Nessuno, e nota:

“Quest’uomo si fermò ad ascoltare l’ubriaco, nel mezzo di una via di periferia. Si mise accanto a questo ubriaco, ascoltò il suo sfogo che raccontava dei vari problemi finanziari e che a distanza di pochi mesi sarebbe diventando padre”.

Capitan Nessuno si riferisce ad un uomo debole sopraffatto da mille problemi. E continua: “Raccontò a quell’uomo in divisa, che anche lui era un militare ed era per questo che riconosceva il grado che aveva. Quell’uomo tirò fuori tutto ciò che aveva in tasca, non era molto, 280 euro e gli disse di andare con lui ad un bancomat per poter dargli dell’altro e per poter alleviare la sofferenza nello sguardo di quell’ubriaco che però gli rispose: ma no, sono ubriaco, mica scemo… Come potrò restituirli. Quell’uomo in divisa gli rispose: non bevendo più e dando una carezza alla creatura quando nascerà da parte mia. Tre anni dopo, quell’uomo non era in divisa ma in civile. Era in un bar, mentre pensava a come non deludere la gente che credeva in lui. Così che dopo poco, stava andando alla cassa a pagare ed il cassiere gli disse che il conto era stato saldato. Esso si guardò attorno cercando di comprendere, e vide un uomo, una donna ed un bambino.
E quest’uomo gli disse: Capitano, lui è Gabriele ed ha tre anni e voleva dirgli che il conto, lei, lo ha pagato tre anni fa ridandogli un padre che da allora ha capito la lezione”.

Insomma, il messaggio di Capitan Nessuno ci fa capire che bisogna sempre credere nel prossimo e non bisogna mai girare le spalle a nessuno. Grazie Capitano, anche a nome ith24.

Pubblicato da edizioni24

Gaetano Daniele già Editore de Il Fatto e Il Notiziario (Settimanali per la distribuzione gratuita) Amministratore Il Notiziario e ith24.it Per contattare ith24 scrivere a: [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.