Campionato di Serie A, ecco il calendario

CREATOR: gd-jpeg v1.0 (using IJG JPEG v62), quality = 70?

By Alessandro Ferro

Si è svolto questa mattina il sorteggio del calendario di Serie A per la nuova stagione 2024-2025 che prenderà il via nel fine settimana del 17-18 agosto. I campioni in carica dell’Inter, freschi di scudetto, esordiranno in trasferta contro il Genoa mentre i rossoneri del Milan affronteranno in casa il Torino: alla Juventus toccherà il neo-promosso Como mentre l’Atalanta se la vedrà in trasferta a Lecce. Anche quest’anno sarà in vigore il calendario asimmetrico che propone il primo derby alla quinta giornata con Inter-Milan.

La prime tre giornate di Serie A

Il sorteggio svolto in Lega serie A, ha creato i seguenti accoppiamenti per la prima giornata al via nel fine settimana del 17-18 agosto: Bologna-Udinese, Cagliari-Roma, Empoli-Monza, Genoa-Inter, Hellas Verona-Napoli, Juventus-Como, Lazio-Venezia, Lecce-Atalanta, Milan-Torino e Parma-Fiorentina. La seconda giornata (24-25 agosto) prevede le seguenti gare: Cagliari-Como, Fiorentina-Venezia, Hellas Verona-Juventus, Inter-Lecce, Monza-Genoa, Napoli-Bologna, Parma-Milan, Roma-Empoli, Torino-Atalanta e Udinese-Lazio. La terza giornata (31 agosto-1 settembre) avrà i seguenti incroci: Bologna-Empoli, Fiorentina-Monza, Genoa-Hellas Verona, Inter-Atalanta, Juventus-Roma, Lazio-Milan, Lecce-Cagliari, Napoli-Parma, Udinese-Como e Venezia-Torino.

Le gare più significative (e i derby)

Indipendentemente dal tifo per la propria squadra, c’è molta attesa per le cosiddette “partite di cartello”: nel sorteggio di oggi spiccano Inter-Atalanta, Juventus-Roma e Lazio-Milan tutte e tre alla terza giornata; la quinta giornata vedrà il primo derby Inter-Milan ma anche un gustoso Juventus-Napoli; l’ottava giornata propone Juventus-Lazio e Roma-Inter mentre nella nona giornata ecco Inter-Juventus; il big match della decima giornata sarà Milan-Napoli mentre alla dodicesima tocca a Inter-Napoli; imperdibile la tredicesima di campionato che vedrà Milan-Juventus e Napoli-Roma mentre alla quattordicesima ci saranno gli incroci tra Fiorentina-Inter e Roma-Atalanta. Big match della quindicesima Atalanta-Milan mentre alla diciottessima giornata un trittico importante: Juventus-Fiorentina, Lazio-Atalanta e Milan-Roma. Bisogna attendere l’ultima di campionato del girone d’andata, la diciannovesima, per il derby della Capitale Roma-Lazio e addirittura la ventesima per vedere Torino-Juventus, il derby della Mole.

Alla ventunesima ecco Juventus-Milan, la ventiduesima giornata vedrà il big match tra Napoli e Juventus e il derby milanese alle ventitreesima, Milan-Inter; alla venticinquestima ecco Juventus-Inter e Lazio-Napoli mentre alla ventisettesima le gare più importanti saranno Milan-Lazio e Napoli-Inter. Giornata numero 28 con Juventus-Atalanta, alla trentesima ci sarà Napoli-Milan, la trentunesima propone Atalanta-Lazio e Roma-Juventus. Il derby della Capitale, al ritorno, si giocherà alla trentaduesima con Lazio-Roma, la giornata numero 33 propone Milan-Atalanta mentre alla trentaquattresima si giocherà Inter-Roma.

Ci avviciniamo al termine di una stagione che proporrà incroci significativi anche per i destini dei piazzamenti finali nelle ultime giornate: alla trentaseiesima si giocheranno Atalanta-Roma e Lazio-Juventus, alla trentasettesima (la penultima di campionato) ecco Inter-Lazio e Roma-Milan mentre l’ultima giornata di serie A (numero 38) vedrà le seguenti gare di Serie A: Atalanta-Parma, Bologna-Genoa, Como-Inter, Empoli-Hellas Verona, Lazio-Lecce, Milan-Monza, Napoli-Cagliari, Torino-Roma, Udinese-Fiorentina e Venezia-Juventus.

Cos’è il calendario asimmetrico

Anche per la prossima stagione si rinnoverà quanto avvenuto con quella appena trascorsa: è ormai andato in pensione il vecchio calendario che rispettava esattamente l’ordine delle gare in base al sorteggio, se cioè una gara si disputava alla prima di campionato si sarebbe giocata, a parti invertite, alla prima di ritorno. Non è più così con il calendario asimmetrico: la Lega Serie A ha fatto sapere che “anche nella stagione sportiva 2024/2025 la sequenza delle gare nel girone di andata è diversa rispetto a quella delle gare nel girone di ritorno, con un minimo di 8 giornate di distanza tra le gare di andata e ritorno contro la medesima avversaria”. Questo calendario nasce per motivi ben specifici legati a “un sempre crescente numero di concomitanze legate a ragioni di ordine pubblico, al crescente numero di gare delle competizioni europee, agli eventi locali e alle esigenze dei Club, cercando di massimizzare l’audience televisiva e l’affluenza negli stadi”, spiega la Lega.

Le date fisse della prossime stagione

L’ultima giornata si disputerà il 25 maggio 2025 mentre saranno quattro le soste per gli impegni delle Nazionali: l’8 settembre, il 13 ottobre, il 17 novemre e il 23 marzo. L’unico turno infrasettimanale si giocherà mercoledì 30 ottobre 2024. Per quanto riguarda la Coppa Italia, invece, il turno preliminare si giocherà il 4 agosto 2024 per concludersi con la finalissima allo stadio Olimpico il 14 maggio 2025.

Le parole di Casini

“Siamo orgogliosi di iniziare questa nuova partnership con Eni, servirebbe un piano Mattei per il calcio italiano”, ha dichiarato il presidente della Lega calcio di Serie A, Lorenzo Casini, nel corso della presentazione del nuovo calendario della SerieA. “Siamo felici di essere qui per una giornata che i tifosi italiani aspettano per programmare il loro futuro. Mutuando dalla Premier, grazie alle finestre di date e orari, abbiamo migliorato la programmazione”, ha sottolineato.

Casini ha sottolineato alla stampa di essere in un momento “in cui la Serie A ha prospettive di crescita in tutto il mondo. Grazie al lavoro della Lega, mutuando dalla Premier League, grazie alle finestre negli ultimi anni abbiamo migliorato molto la programmazione”.

Pubblicato da edizioni24

Pubblicato da ith24.it - Per Info e segnalazioni: [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.