Campi Flegrei, fuga di massa in 72 ore: tutto pronto per l’allerta rossa

È tutto pronto per la mega evacuazione di quasi mezzo milione di persone. Settantadue ore di tempo per fuggire dai Campi Flegrei – in treno, bus o nave – in caso di catastrofe.

La popolazione, secondo il piano, sarà trasferita nelle regioni gemellate. I cittadini di Pozzuoli andranno in Lombardia, “quelli di Bacoli tra Umbria e Marche, Monte di Procida tra Abruzzo e Molise, nel Lazio i residenti nel quartiere napoletano di Fuorigrotta”, si legge in un articolo de La Repubblica.

Il rischio vulcanico nel territorio sopra la caldera in realtà secondo gli esperti non è nemmeno lontanamente concreto. E il fenomeno del bradisismo è di natura diversa rispetto all’ipotesi di una eruzione che farebbe scattare un piano d’emergenza nazionale senza precedenti, si legge ancora.

“È importante distinguere. Oggi stiamo vivendo la crisi bradisismica che non prevede un’evacuazione di massa, ma la possibilità di mettere in campo processi di resilienza ed è quello che stiamo facendo”, spiega a La Repubblica il sindaco di Bacoli Gerardo Josi Della Ragione. “Per il rischio vulcanico stiamo lavorando in sinergia con le regioni e le altre istituzioni anche per migliorare le vie di fuga: speriamo che il governo ci dia le risorse”.

A oggi il vulcano dei Campi Flegrei è al livello di allerta giallo. Salendo all’allerta arancione si evacuerebbero gli ospedali, col rosso – previsto in caso di “fenomeni che indicano una dinamica pre-eruttiva” – si avrebbero 72 ore per spostare 481mila persone.

“Il piano nazionale sarà testato a ottobre, con la grande esercitazione sul rischio vulcanico predisposta dalla protezione civile. Ogni area del territorio interessato, che comprende Pozzuoli, Quarto, Monte di Procida, Bacoli, alcuni quartieri di Napoli e parte dei Comuni di Marano e Giugliano, è abbinata a una regione italiana, ciascuna delle quali deve redigere un proprio piano. Il dispositivo deve individuare i punti di prima accoglienza, gli alloggi, l’assistenza sanitaria e garantire servizi come assistenza sanitaria, continuità amministrativa e scolastica”.

Pubblicato da edizioni24

Pubblicato da ith24.it - Per Info e segnalazioni: [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.