Bonafede, chi l’ha visto: sfugge ancora alle sue responsabilità sulle minacce mafiose a Giletti. Meloni: “Grave, Massimo, non mollare” [Video]

“Avanti Massimo, non mollare”. Giorgia Meloni torna a prendere pubblicamente posizione a sostegno di Massimo Giletti. Il giornalista è finito nel mirino del boss mafioso Filippo Graviano per le sue inchieste sulle scarcerazioni. La leader di FdI ne ha parlato nuovamente sulla sua pagina Facebook, dalla quale ha rilanciato l’intervento a In Onda, su La7, nel quale il giornalista ha manifestato tutta la sua amarezza per non aver ricevuto, dopo le minacce, pubbliche attestazioni di vicinanza e sostegno né dal ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, né dal M5S,che “contro la mafia ha fatto una campagna a parole fortissima”.

“Questo silenzio pesa. Questo silenzio per me, personalmente, pesa. Io prendo atto che il ministro mi ha chiamato, ma il problema non è Giletti,il problema è prendere le distanze pubblicamente da una certa situazione “, ha sottolineato il giornalista, ricordando che in situazioni come quella in cui si è trovato lui non basta una telefonata privata. “Qui bisogna prendere posizione pubblica. Pubblica. Non si può dare un messaggio privato”, ha ribadito Giletti, parlando del comportamento del Guardasigilli e del suo partito.

“Ascoltate le dure parole di Massimo Giletti, a cui ribadisco il mio sostegno e la mia solidarietà, minacciato pochi giorni fa da un boss per le sue inchieste sulle scarcerazioni”, ha scritto Meloni sulla sua pagina, dopo che già nei giorni scorsi, appena emersa la notizia delle minacce, aveva mandato il proprio messaggio – pubblico – di solidarietà e sostegno al giornalista. “Secondo voi, è più grave che un ministro non ritenga importante prendere le distanze dalle parole di un boss (in cui viene citato) o che un partito politico di governo non ritenga necessario esprimere solidarietà a un conduttore minacciato per le sue inchieste giornalistiche? Avanti Massimo, non mollare“, ha quindi aggiunto la leader di FdI.

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.