Crea sito

Anche i Giovani di Confindustria contro Conte: “Dal governo solo annunci mirabolanti. Basta a misure costose e inefficaci come il reddito di cittadinanza, solo il 2% ha trovato lavoro”

Amche il presidente dei Giovani imprenditori di Confindustria Riccardo Di Stefano, tuona contro il governo Conte:

“Diciamo a chi governa di uscire dai palazzi e di venire a scrivere le norme all’interno delle nostre aziende, l’Italia si costruisce qui tanto quanto in Parlamento”.

E ancora: “Oggi è di importanza vitale il confronto. Le nostre imprese sono pronte a compiere sforzi incredibili ma occorre liberarle da regole che da troppo tempo le hanno imbrigliate”.

Poi la mazzata: “Lo Stato deve onorare i contratti come lo facciamo noi e pagare i propri debiti. Basta a misure costose e inefficaci come il reddito di cittadinanza, solo il 2% ha trovato lavoro”. 

Per il leader dei Giovani di Confindustria “è il momento di sognare un Paese nuovo e fare riforme che non vengano solo annunciate ma anche realizzate”.

Pubblicato da edizioni24

Gaetano Daniele già Editore de Il Fatto e Il Notiziario (Settimanali per la distribuzione gratuita) Amministratore Il Notiziario e ith24.it Per contattare ith24 scrivere a: [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.