Alan Friedman come Silvio Berlusconi con Travaglio: a “L’Aria che tira” pulisce la sedia dov’era seduto Conte

Silvio Berlusconi andò benissimo, tanto da fargli recuperare più di un punto alle elezioni del 2013, portandolo al pareggio con il Pd di Bersani. Ricordate? Da vero mago della comunicazione tv, il Cavaliere – all’epoca ospite di Michele Santoro – prima di sedere sulla sedia che prima aveva ospitato i glutei dell’arcinemico Marco Travaglio, la pulì con un fazzoletto. Una sorta di esorcismoche piacque a tutti, ad eccezione della premiata coppia di Annozero. Non uguale fortuna ha trovato invece il giornalista AlanFriedman, che ha voluto imitare Berlusconi spolverando in diretta televisiva a L’aria che tira, su La7, la sedia usata poco prima da Giuseppe Conte.

Persino un bambino capirebbe che Giuseppi non è divisivo quanto Travaglio. Neanche ci si avvicina, a dirla tutta. E questo già penalizza in partenza il gesto di Friedman. Tra i due, inoltre, non vi sono precedenti. Tra il Cavaliere e Travaglio, invece, ne hanno accumulati più che Intervs Real Madrid. L’ex-premier, infine, guidava un partito di adoranti tifosi che il giornalista americano può solo sognare. Prova ne sia che alla performance del primo seguì un boato di entusiastica approvazione mentre quella di Friedman ha fatto il mezzo rumore di una botta a muro. In più ha scatenato le proteste dei grillini.

«Di scenette indegne pensavamo di averne viste a sufficienza ma oggi è arrivata la perla di Alan Friedman… Che pena!», è l’indignato commento affidato a Facebook dalla senatrice Paola Taverna. Pretende invece scuse immediate il suo collega della Camera Michele Gubitosa, che addirittura scomoda la giornata mondiale per la libertà di stampa. «Ciò a cui abbiamo appena assistito è un siparietto folle, osceno e disgustoso tra le risatine dello studio», attacca il deputato 5Stelle, che ne ha anche per la conduttrice Myrta Merlino. «Invece di cacciarlo – lamenta – si associa a lui in queste volgarità contro un già presidente del Consiglio e leader della forza politica di maggioranza relativa in Parlamento. Davvero una pessima pagina».

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.