Acri, il Comune conferisce la cittadinanza onoraria al Colonnello del Ruolo d’Onore dell’Esercito Italiano Carlo Calcagni, da poco reduce da 3 medaglie d’oro

By Rubrica Calcsgni – ith24.it

“Per la fedeltà e la dedizione alla Patria, sia sul territorio nazionale, sia nelle attività umanitarie in zone di guerra, per i valori di eroismo, per l’impegno morale e civile, di rispetto, altruismo e generosità, per l’esempio di abnegazione e solidarietà, per la continuità di legame con la nostra terra e le nostre generazioni, simbolo di encomiabile coesione sociale e per essersi reso sempre disponibile, donandosi agli altri senza nulla chiedere, degno di profondo apprezzamento e di viva stima da parte della cittadinanza e di tutte le comunità a favore delle quali, con preziosa opera, ha portato soccorso, in tempi di guerra, ma ancora di più per continuare a prodigarsi, nonostante la grave malattia contratta per causa e fatti di servizio, per diffondere il suo messaggio di vita: “Mai Arrendersi”.

Ad un uomo, in costante lotta con la morte, ma che promuove, incessantemente, i valori della vita.

All’uomo, per l’esemplare lotta contro le malattie che sacrifica se stesso, “offrendosi” alla scienza per lo studio di nuove terapie.

Allo sportivo di successo che, anche attraverso l’attività sportiva, ha dato lustro alla nazione in campo internazionale.

A Carlo Calcagni, eroe dei nostri giorni, concreta testimonianza di valori inestimabili.

Questo il messaggio che il Comune si Acri, in provincia di Cosenza, conferisce al Colonnello Carlo Calcagni, da poco reduce da 3 medaglie d’oro:
1° nei 500 metri
1° nei 2000 metri
1° nel trofeo “Filippo Mondelli”, organizzato dalle Fiamme Gialle.

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.