Crea sito

Accuse scorrette e false in conferenza Stampa senza diritto di replica? Il leghista Candiani a valanga contro Conte: “Se Mattarella era d’accordo è gravissimo. Se ha fatto tutto da solo la pagherà duramente”

By Giuseppe Falco (per ith24)

Sulle accuse in conferenza Stampa senza diritto di replica ai due leader dell’opposizione Salvini e Meloni, bisogna fare una seria ed attenta riflessione: ma il Presidente della Repubblica Mattarella era a conoscenza oppure no?

La domanda se l’è posta anche il leghista Stefano Candiani, che tuona: “C’è da capire se Mattarella era d’accordo, il che sarebbe gravissimo; o se, invece, Conte ha fatto tutto da solo, in qual caso la pagherà duramente. Dividere un Paese in guerra in guelfi e ghibellini, un Paese lasciato senza soldi, che, come dimostra la circolare del ministro del’Interno di oggi, è una polveriera, è davvero da folli. Roba da Sudamerica. E il peggio è che non c’è una regia, il premier va per conto suo, dicendo il contrario di quello che dice il ministro dell’Economia, sul Mes. Secondo me dovrebbe cominciare a fare le valigie, perché al primo angolo lo scaricano”.

Pubblicato da edizioni24

Gaetano Daniele già Editore de Il Fatto e Il Notiziario (Settimanali per la distribuzione gratuita) Amministratore Il Notiziario e ith24.it Per contattare ith24 scrivere a: [email protected]

Una risposta a “Accuse scorrette e false in conferenza Stampa senza diritto di replica? Il leghista Candiani a valanga contro Conte: “Se Mattarella era d’accordo è gravissimo. Se ha fatto tutto da solo la pagherà duramente””

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.