25 Aprile, “Beni confiscati alle mafie e tutela minorile”, ith24 a Giugliano con i rappresentanti dello Stato

By Ith24

Si è svolta stasera l’iniziativa ideata dall’amministratore di ith24 Gaetano Daniele, sui beni confiscati alle mafie e alla tutela minorile. Ma anche del ricordo delle vittime innocenti di tutte le mafie.

Da qui l’idea per la nascita della manifestazione. La terza dal 2007 sulle mafie ed i beni confiscati.

L’evento è stato omaggiato con un picchetto d’onore dall’Ordine Militare del Tempio di Jerusalem, presieduto dal Neo Priore Umberto Caruso, che ha spiegato, insieme alla dignitaria dell’ordine Laura Pedrizzi , l’importanza dei valori cattolici.

Ogni anno, in una piazza diversa, i nomi e i cognomi delle vittime della mafia vengono pronunciati in un lungo rosario civile.

Quest’anno la manifestazione è stata svolta proprio in un bene confiscato alla Camorra, al clan Rea, dove grazie allo straordinario lavoro di Giovanni Leonardi, è nato un progetto sociale dando vita alla Coperativa “Mondo in Cammino”, che si occupa di tutela minorile, tema toccato ampiamente dall’avvocato Valeria Londrino, nel quale specifica come sia importante tutelare i minori, vittime innocenti di azioni criminali da parte di genitori dediti al crimine “organizzato”.

Il fenomeno mafioso è spesso sottaciuto, quando non negato. Uno degli obiettivi dell’edizione è stato anche quello di scalfire la retorica dannosa che vorrebbe questo territorio intoccato dalla criminalità organizzata. Incisivi sono stati gli interventi incrociati del Colonnello Luigi Maiello e del Colonnello Biagio Chiariello, quest’ultimo sotto scorta a seguito delle molteplici minacce di morte subite. Interventi mirati, che hanno illustrato come nasce il fenomeno mafioso sui territori, maggiormente nelle periferie. La parte giuridica è spettata al famosissimo giurista Carlo Taormina, che ha spiegato i retroscena, a volte insoliti, che lega la materia dei beni confiscati. Molto toccante il discorso del primo cittadino di Giugliano, Nicola Pirozzi, che non ha avuto nessuna remora nel puntare il dito contro le mafie, sempre in prima linea a difesa dei suoi cittadini. La manifestazione ha visto la collaborazione del Maresciallo dell’Esercito Italiano, Giacomo Paciolla, che ha voluto fortemente che questo evento fosse svolto nella sua terra Giugliano. Un tema, che secondo Paciolla, andava affrontato in una zona dove la criminalità organizzata ha dettato per troppo tempo il bello e cattivo tempo. Il convegno è stato moderato dal giornalista Stefano Andreone di ith24.

A breve sarà pubblicato il video integrale del convegno con gli interventi dei singoli relatori. .

Pubblicato da edizioni24

Per info e segnalazioni: [email protected] Fondatore Sito: Gaetano Daniele, già editore de "Il Fatto" e "Il Notiziario"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.